Guardare indietro, guardare avanti

Negli anni scorsi, Contatto ha occasionalmente presentato articoli che descrivevano semplici cerimonie a cui partecipavano alcuni nostri collaboratori intorno al Capodanno. Per esempio, alcuni amici che si radunavano per riflettere sull’anno vecchio e parlare delle loro speranze e delle loro idee per quello entrante.1

In queste ultime settimane prima del 2021 ho pensato spesso a questo tipo di articoli. Sospetto che a molti ogni anno nuovo possa sembrare qualcosa di epocale, visto che molte cose potrebbero essere diverse dall’anno precedente; ma penso che, rivedendo questi momenti della nostra vita con il vantaggio del senno di poi, possiamo lo stesso concordare che questo è stato effettivamente un periodo diverso da tutti gli altri.

Detto questo, le cose che abbiamo sperimentato l’anno scorso sono state uniche; allo stesso modo le nostre prospettive e le nostre speranze per l’anno entrante dipenderanno molto da ogni individuo. Non esistono soluzioni adatte a tutti, ma credo che ognuno di noi possa trarre beneficio dal passare un po’ di tempo ad alleggerirsi il cuore parlando a Dio delle sfide e delle difficoltà dell’anno passato e ringraziandolo per le cose buone che ha ricevuto.

Proverbi 3,6 dice: «Cercate la sua volontà in tutto ciò che fate ed Egli vi mostrerà la via da seguire».1 Mentre facciamo i nostri primi passi nell’anno nuovo, mettiamo nelle sue mani le nostre speranze e i nostri piani, sapendo che Lui sa che cosa è meglio per ognuno di noi.

Dio benedica e protegga te e i tuoi cari in questo mese e per il resto dell’anno.

  1. NLT trad.

Ronan Keane

Ronan Keane è il direttore esecutivo della rivista Activated.