Fede nei momenti di crisi

Per quanto le cose possano sembrare devastanti, irreversibili o disperate quando dovete affrontare un grosso contrattempo o una situazione che mette in pericolo la vostra vita, potete continuare a confidare attivamente in Gesù e a rifiutare di abbandonare quella fede persistente. La fede non è assenza di paura, è ciò che ci fa superare la paura.

La fede è certezza di cose che si sperano. Non spereremmo di ottenere qualcosa, se l’avessimo già in mano. La fede è la dimostrazione di cose che non si vedono.1 Non avremmo bisogno della dimostrazione che una cosa è reale, se la potessimo vedere con i nostri occhi.

Voi sapete che Dio alla fine sistemerà ogni cosa nella vita a venire, ma quella conoscenza non diminuisce i conflitti causati dalla possibilità di soffrire esperienze molto dolorose o addirittura la morte. In questo attimo del tempo non è la vita futura che dobbiamo affrontare, ma il presente.

Può essere spaventoso trovarsi in una brutta situazione e non vedere nessuna via d’uscita normale. Ma è allora che si fa veramente avanti la fede. Bisogna semplicemente continuare a credere e confidare, senza badare a come possono sembrare le cose.

Bisogna continuare a camminare sul terreno solido di quello che Dio ci ha detto di fare, nonostante le circostanze più tremende, sapendo che per quanto la situazione possa sembrare brutta e disperata siamo tra le braccia di Gesù.

Forse avrai paura di quello che devi affrontare; forse non vedrai il modo di rimediare alla tua situazione; ma l’intervento divino nella tua vita non si basa sulla fiducia che hai in te stesso. Si basa sulla tua fede in Lui e sulla tua fiducia nella sua potenza, nella sua bontà e nel suo amore illimitato.

Devi solo credere che Dio può far succedere quello che è meglio per te, nel momento e nel modo che Lui ritiene migliori, se non in questa vita, in quella a venire, perché hai fiducia in Lui. La fede conosce la cosa più importante da sapere: Dio non ti lascerà né ti abbandonerà mai.2

Nessuno di noi sa cosa ci aspetta. Spesso non possiamo sapere se l’ostacolo che incontriamo o le sofferenze che sopportiamo passeranno in un minuto o in un mese, o se dureranno tutta la vita. Quello che la fede sa è che Gesù non ci lascerà privi di conforto; camminerà al nostro fianco.

Gesù è orgoglioso di noi quando guardiamo le onde e i venti delle avversità e facciamo come Pietro, che gli disse: «Comandami di venire da te sulle acque».3 Era pronto ad accettare la sfida e buttarsi, perché aveva visto la potenza di Dio in Gesù ed era pronto a mettersi in quelle mani che sapeva non l’avrebbero mai tradito.

Quali sono le sfide che devi affrontare? Quali situazioni impossibili incombono sulla tua vita? Camminerai sulle acque per andare incontro a Gesù adesso, così che la sua potenza possa manifestarsi nella tua vita? Fai quel passo di fede e, anche se a volte avrai la momentanea sensazione di affondare, dovrai solo invocarlo e Lui ti aiuterà nel momento e nel modo giusto.

  1. Vedi Ebrei 11,1
  2. Vedi Ebrei 13,5
  3. Vedi Matteo 14,28