Opportunità di amare

Esiste una forma di amore che è importante ma facilmente ignorata; si nota nelle piccole cose della vita, come aiutare una persona che ha bisogno, preferire qualcun altro a noi stessi, dimostrare comprensione quando una persona è stressata o preoccupata, offrire un abbraccio o una preghiera, oppure ascoltarla con attenzione.

Quando troviamo il tempo di aiutare qualcuno che ha bisogno, quando dimostriamo amore e premura verso qualcuno che sta male, quando diamo alcune delle cose che abbiamo, diventiamo più amorevoli. Scegliamo di lasciarci dietro una scia di amore durante il nostro viaggio nella vita.

Se invece scegliamo di dare la precedenza esclusivamente ai nostri obiettivi, alle nostre responsabilità e ai nostri interessi, ignorando le persone che ci stanno vicino, diventiamo più egocentrici e soli e possiamo finire per vagare senza scopo nel nostro universo. Alla fine, la persona che è dentro ognuno di noi è la somma di tutte le nostre scelte – scelte che facciamo su base giornaliera.

Ognuno di noi ha delle opportunità di fare scelte basate sull’amore per gli altri, sul desiderio di aiutare l’umanità. Ogni giorno possiamo fare gesti amorevoli. Metterci nei panni degli altri e dedicare del tempo a pensare al motivo per cui le persone fanno quel che fanno, è molto più costruttivo delle critiche; genera comprensione, tolleranza e gentilezza. Come disse una volta un saggio: «Dio stesso si propone di giudicare l’uomo solo alla fine dei suoi giorni, quindi perché dovremmo farlo noi?»

Ci sono molti modi di dimostrare amore e starà a ognuno di noi trovare il tempo di riflettere su come possiamo farlo personalmente. Potremo anche prendere un quaderno o un diario e porci qualche domanda, come:

  • Quanto amore e altruismo dimostro quotidianamente? Mi fermo davvero a dimostrare amore a chi ne ha bisogno?
  • Se Dio mi chiedesse di fare un sacrificio, grande o piccolo, per semplice amore ed altruismo, sapendo che ne ricaverei poco o niente, lo farei?
  • Quando non me la sento di impegnarmi, quando penso che dovrebbe essere l’altra persona ad aiutare me, sono disposto a fare il primo passo?
  • Sono disposto a fermarmi ad ascoltare gli altri e dimostrare attenzione per le loro idee e le loro preferenze?

Come posso rendermi più disponibile agli altri e dare più significato alla loro vita?