Perché non dai qualcosa tu?

Appena l’ho visto arrivare ho avuto la tentazione di guardare dall’altra parte. Era brutto, sporco e chiaramente stava chiedendo dei soldi. Se l’avessi ignorato forse sarebbe passato oltre e non avrei dovuto avere niente a che fare con lui.

Era già stata una brutta giornata per me. All’epoca vivevo in Francia e raccoglievo fondi per un progetto missionario vendendo libri su una bancarella al mercato. Fino a quel momento avevo passato lunghe ore sotto il sole bollente e avevo venduto pochissimo. Era decisamente una giornata difficile.

Non avevo nient’altro da fare, così ho continuato a osservare l’uomo che scendeva lungo la strada. Nessuno gli dava niente e lui sembrava completamente perso.

Poi ho sentito una vocina sottile nel mio cuore: Perché non gli dai qualcosa tu?

Ma non ho quasi niente, ho ribattuto.

Hai molto più di lui, no?

Improvvisamente m’è venuta un’idea.

Benissimo. Se qualcuno compra qualcosa prima che lui arrivi qui, darò i soldi a lui.

Mi è sembrata una mossa astuta. Non sapevo cosa il Signore pensasse della mia proposta, ma quel che so è che Lui prende le promesse molto seriamente. Ero in attesa di vedere se sarebbe successo qualcosa.

Improvvisamente un signore si è avvicinato alla bancarella e mi ha chiesto cosa stavo facendo. Ha dato un’occhiata ai libri e ha scelto il più piccolo — l’etichetta col prezzo indicava 5 euro.

«Prendo questo», mi ha detto e mi ha dato due biglietti da €10.

«Tieni il resto», mi ha detto con un sorriso, «Dio ti benedica!» E se n’è andato.

Subito mi sono ricordato dell’accordo che avevo appena fatto con Dio.

Il mendicante stava arrivando in quel momento davanti alla bancarella. Gli ho offerto i soldi con un grande sorriso.

È rimasto sbalordito. «Sono per me?» ha detto con voce roca ed esitante.

«Sì, credo che Dio voglia farteli avere!» Improvvisamente la sua faccia si è illuminata con un grande sorriso. La sua mano tremava mentre prendeva i soldi. Mi ha ringraziato a profusione e si è allontanato.

Io ho visto lo sporco e la povertà, ma Dio ha visto qualcos’altro. Ha visto un essere umano.