Falla brillare

In questa stagione natalizia il mondo si addolora e geme per le perdite e le tragedie avvenute durante l’anno. Molte vite sono state spezzate, molti sogni infranti. In tutto il mondo la gente ha bisogno di vedere la luce dell’amore che discese quel primo Natale per illuminare la loro vita, come scrisse il profeta Isaia: «Il popolo che camminava nelle tenebre ha visto una grande luce; su coloro che abitavano nel paese dell’ombra della morte, si è levata una luce».11.

Oggi sembra quasi che questa luce sia scomparsa, perché attorno a noi le tenebre si sono infittite; ma le tenebre non possono prevalere sulla luce. Basta che premiamo un interruttore o accendiamo una candela e il buio scompare dalla stanza.

Nella vita può essere la stessa cosa. Possiamo far entrare nel nostro cuore la luce e l’amore di Gesù e poi farli brillare sulle persone che ci circondano, rivolgendoci a loro con riguardo e attenzione. La sua luce brillerà luminosa sullo sfondo di odio e indifferenza che permea gran parte del mondo, portando una speranza e una promessa per il futuro.

La differenza può sembrare troppo piccola per essere notata o per risolvere qualcosa, ma non è detto che sia così. Perfino una candela si può vedere a grande distanza quando è molto buio.

È come la storia di quell’uomo che camminava lungo la spiaggia e raccoglieva stelle marine spiaggiate per ributtarle in mare. Un passante curioso gli chiese: «Perché lo fa? Ci sono centinaia di stelle marine su questa spiaggia. Che differenza fa?» L’uomo si piegò a raccogliere un’altra stella, la gettò in mare e rispose: «Ha fatto la differenza per quella».

Anche tu puoi fare una differenza facendo brillare l’amore di Dio attraverso di te, in modo che le persone che ne vengono toccate siano incoraggiate e riacquistino la speranza per l’anno a venire. Come per le stelle marine, forse non riuscirai a raggiungere tutti, ma potrai senz’altro fare la differenza nelle vite che toccherai. E non si ferma lì, perché a loro volta esse potranno fare la differenza nelle vite che toccheranno.

Può succedere sul serio e può cominciare adesso, se faremo nostra questa preghiera di Natale:

Caro Gesù, riempi il nostro cuore della luce e dell’amore del Natale. Fa di noi un festone di luci vive che prevarrà sulle tenebre e illuminerà con il tuo amore il mondo che ci circonda. Amen.

  1. Isaia 9,1