Vivere senza stress

Lo stress è uno dei grandi guastafeste da cui il Signore vuole liberarci. Ci rende difficile funzionare bene ed è motivo di terribile infelicità, malattie e perfino morte. Secondo un recente articolo, dal 75 al 90 percento delle visite mediche nei paesi sviluppati può risultare direttamente o indirettamente dallo stress.

La fede è un antidoto per lo stress. La fiducia che Dio abbia tutto nelle sue mani, che sia in controllo e che finirà per ricavare qualcosa di buono anche dalle situazioni peggiori, elimina automaticamente molto stress dalla nostra vita.

Ognuno di noi è in grado di confidare nel Signore per certe cose, ma ci sono sempre aspetti per i quali riteniamo di doverci preoccupare, o pesi che pensiamo di dover portare, invece di affidarli a Dio con la fiducia che se ne possa occupare meglio di noi. Se ci lasceremo cadere addosso quei pesi — fisici, emotivi, mentali o spirituali che siano — essi finiranno per causare dello stress, che a lungo termine potrà avere effetti devastanti, sulla salute e sullo spirito.

La maggior parte di noi ha almeno un paio d’aree in cui la vita ha perso il suo equilibrio, o le nostre prospettive si sono alterate. Spesso succede perché abbiamo sopportato un peso per troppo tempo, senza le pause o l’equilibrio necessari. Dio vuole fornirci queste cose per alleggerire quei pesi e renderli più facili da portare.

È un errore comune mettere sullo stesso piano il lavorare sodo e lo stress, o pensare che una certa quantità di stress sia inevitabile in una vita affaccendata. Non deve essere così. Potete essere dei gran lavoratori senza essere stressati, se:

  • Mantenete una vita equilibrata. Lavorate quando è ora di lavorare, divertitevi quando è ora di divertirsi e soprattutto considerate sacro il tempo da passare con il Signore. Se c’è un periodo in cui siete molto occupati e dovete diminuire i momenti in cui vi rilassate e state in compagnia degli altri, assicuratevi di rallentare di nuovo il ritmo non appena quel periodo o quel progetto è terminato. Non lasciate che si prolunghi indefinitamente. Quel ritmo veloce può diventare una dipendenza malsana.
  • Lasciate portare i vostri pesi al Signore, il che vuol dire esercitare la vostra fede, confidando nel Signore per le situazioni difficili e stressanti, invece di cercare di risolverle da soli. Sì, ci sono situazioni stressanti; non si possono evitare. Quando uno dei vostri figli è ammalato, è stressante. Quando avete pochi soldi, è stressante. Quando avete scadenze rigide o poco realistiche, è stressante. Ma non dovete risolvere quei problemi da soli. «Dio è per noi un rifugio ed una forza, un aiuto sempre pronto nelle avversità».1
  •  Sappiate riconoscere i vostri limiti e non cercate di fare più del necessario. Imparate a essere realisti. Se non lo siete, date retta a chi lo è, così da non finire per creare situazioni inutilmente stressanti per voi e per chi vi sta intorno.
  •  Di tanto in tanto fermatevi a controllare come ve la cavate nei punti menzionati sopra.

Molte volte lo stress deriva da mentalità negative, più che da vere e proprie vicende o scadenze. Per esempio, preoccupazione, paura, eccessivo orgoglio ed egocentrismo contribuiscono a creare stress.

Non è facile liberarsi dello stress. Cambiare abitudini e mentalità di solito è difficile e richiede tempo. Due cose che possono aiutarvi a mantenere l’equilibrio mentre cercate di fare questi cambiamenti saranno: uno sforzo deciso di confidare in Dio, sapendo che è in controllo di ogni cosa e che i suoi tempi sono i migliori, e l’identificazione dei passi pratici per ridurre il vostro carico mentre Egli lavora su soluzioni più durature. Come potete «gettare il vostro peso sull’Eterno», in modo che possa sostenervi?2

Nella sua parola, Dio ha promesso: «Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo. Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, perché io sono mansueto e umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre; poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero».3

Forse non vi siete resi conto prima che potete essere effettivamente liberi dallo stress. Forse pensavate che fosse una parte inevitabile della vita o delle circostanze, una parte del prezzo che pagate per essere così occupati, o avere un lavoro così esigente. Ma non deve essere così. Probabilmente non arriveremo mai a una vittoria decisiva sullo stress, perché siamo esseri umani. Però possiamo imparare a superarlo o a ridurne gli effetti negativi ogni volta che si presenta, sostituendolo con la fiducia in Dio, che ci dà la pace.4

  1. Salmi 46,1.
  2. Vedi Salmi 55,22.
  3. Matteo 11,28–30.
  4. Isaia 26,3. Vedi anche Giobbe 22,21.