Un matrimonio organizzato

Niente avviene per caso ai figli di Dio. Sono qui in piedi, qualche minuto prima del mio matrimonio, e mentre osservo gli splendidi fiori in fondo alla navata e la stanza tutta decorata, ripenso a tutti i miracoli che hanno reso possibile questo momento e capisco veramente come «tutte le cose cooperano al bene».11 Ma aspettate – sto andando troppo in fretta. Per raccontare la storia nel modo giusto, devo tornare indietro nel tempo:

Un po’ più di un anno fa, con la mia fidanzata Melody ero alla festa di compleanno di un nostro amico. Verso la mezzanotte siamo andati a salutare la padrona di casa. Visto che era tardi, lei ha insistito per farci accompagnare da suo figlio a casa nostra, dall’altra parte della città. Eravamo contenti del passaggio e visto che c’era poco traffico ci aspettavamo di arrivare a casa in fretta.

Quando però siamo arrivati al punto in cui avremmo dovuto svoltare verso casa nostra, il nostro autista è andato dritto. All’inizio abbiamo pensato che avesse mancato la strada per sbaglio, ma quando gliel’abbiamo fatto notare, lui ci ha ignorato e poi ha finito col dire: «Prima voglio fermarmi a trovare un’amica».

Eravamo un po’ preoccupati. Chi decide di fermarsi a trovare un’amica all’una di notte, quando dovrebbe accompagnarti a casa?

Ci siamo effettivamente fermati a casa della sua amica e lui ci ha presentato. Era una cristiana e abbiamo finito per abbonarci a Contatto. Siamo rimasti in contatto di tanto in tanto, fino a un anno dopo, quando lei si è trasferita a Manila.

Quando Melody ed io abbiamo fissato la data per il matrimonio, abbiamo cominciato a spedire gli inviti. Dato che questa donna era a Manila, le abbiamo mandato un messaggino per darle la buona notizia. «Fantastico!» ha detto. «Ecco cosa voglio che facciate. Andate alla casa dove mi avete incontrato la prima volta e parlate con mia madre. Lei fa la decoratrice e organizza matrimoni. Sarà felice di aiutarvi gratis, come regalo di nozze da parte mia».

E questo mi riporta a dove mi trovo adesso – qui in piedi a guardare in fondo alla navata. Mentre ammiro le decorazioni e la bellezza dell’allestimento, penso: Dio aveva davvero un piano.

*  *  *

Dio ha un piano e un proposito per la vita di ognuno di noi. La parte bella, però, è che non ci chiama per poi lasciarci da soli. Gesù vive dentro di noi per realizzare le cose fantastiche che ci ha invitato a fare. —Louie Giglio (n. 1958)

  1. Romani 8,28