Il turacciolo e la sbarra di ferro

La Bibbia ci dice che «La preghiera sincera del giusto è molto potente e dà risultati meravigliosi».1 Ma la maggior parte di noi probabilmente si è chiesta se le nostre preghiere fanno davvero la differenza, soprattutto se abbiamo pregato a lungo e ferventemente per una certa situazione, ma non abbiamo visto il risultato desiderato.

Durante la stesura di questo numero, mi sono imbattuto nella seguente illustrazione:

In una fabbrica, una barra d’acciaio del peso di 500 libbre (circa 225 kg) è stata appesa a una catena. Vicino ad essa un tappo di sughero di medie dimensioni era appeso a un filo di seta. “Quando torneremo in questo posto più tardi”, disse una guida turistica a un gruppo di turisti, “vedrete qualcosa che sembra impossibile. Questo tappo avrà fatto oscillare la barra d’acciaio”.

La guida ha messo in moto un meccanismo in cui il sughero ha cominciato a battere delicatamente e ripetutamente contro la barra d’acciaio, che è rimasta immobile. I visitatori hanno osservato per un paio di minuti il sughero che colpiva la barra di ferro con regolarità, a mo’ di pendolo, per poi proseguire. Dieci minuti dopo, la barra vibrava leggermente; quando il gruppo tornò dopo un’ora, la barra pesante stava oscillando come il pendolo di un orologio.

Quindi, la prossima volta che sentirete che le vostre preghiere non hanno nemmeno il peso di una piuma, ricordatevi del sughero. Spesso le persone e le situazioni non cambiano da un giorno all’altro, anche dopo aver pregato. Ma ogni preghiera è come un altro tappo di sughero che sbatte contro la barra d’acciaio. Forse sembra non fare alcuna differenza nell’immediato, ma col tempo vedremo che Dio ha operato in risposta alle nostre preghiere.

  1. Giacomo 5,16 BDG