Dall’amaro al dolce

Il rumore del frullino mi ha attirato in cucina. Ho trovato mia madre che stava preparando una torta e ho cominciato a osservarla. Finalmente avevo la possibilità di vedere cosa metteva nella sua torta al cioccolato per renderla così buona. Cioccolato fondente, ovviamente. Ne ho presa una briciola caduta dalla tavoletta e me la sono infilata in bocca. Troppo amaro! Ho controllato gli altri ingredienti sul tavolo. Una tazza di latte acido. Bleah! Di certo non l’avrebbe messo nella torta! Invece sì, insieme a quell’orribile bicarbonato che mi aveva dato l’ultima volta che avevo avuto mal di stomaco. Come poteva fare una torta con quegli ingredienti orribili? La mamma ha sorriso e mi ha detto che avrei dovuto aspettare e vedere.

Ha servito la torta quella sera dopocena. Sembrava buona come sempre, ma sarei stata attenta. Ho assaggiato una briciola, poi un pezzetto, poi un boccone intero. Assolutamente buona! Ho dimenticato il cioccolato amaro, il latte acido e il bicarbonato e ne ho chiesta un’altra fetta.

La vita non è tutta dolce. Ci sono molte parti amare e spesso non riusciamo a credere che ne possa uscire qualcosa di buono. Certamente non tutte le cose son buone, ma Dio promette che «tutte le cose che capitano a quelli che amano Dio, capitano per il bene di quelli che sono chiamati secondo il suo piano».1

* * *

Maggiore la difficoltà, maggiore la gloria nel superarla. I timonieri più abili si guadagnano la loro reputazione in mezzo alle tempeste. —Epitteto (ca. 55-135)

I tempi duri non durano mai, le persone toste invece sì. —Robert H. Schuller (1926–2015)

All’uomo piace raccontare i suoi guai, ma non conta le sue gioie. Se le contasse tutte, come dovrebbe, si accorgerebbe che ogni sorte racchiude sufficiente felicità. —Fyodor Dostoyevsky (1821–1881)

La statura di un uomo non si misura nei suoi momenti di comodità e convenienza, ma nei momenti di difficoltà e controversie. —Martin Luther King Jr. (1929–1968)

Nel pieno dell’inverno ho finalmente imparato che dentro di me c’è un’estate invincibile. —Albert Camus (1913–1960)

Dalle difficoltà nascono i miracoli. —Jean de La Bruyère (1645–1696)

La gemma non può essere rifinita senza frizione, né l’uomo completato senza difficoltà. —Proverbio cinese

  1. Romani 8,28 BDG